GiocaSorridiMangia

Avventure di una mamma blogger


2 commenti

Una poesia…e il liquore di mirto è pronto.

Attendere Qualcuno

La vita di ognuno è un’attesa.
Il presente non basta a nessuno.
In un primo momento,

 pare che ci manchi qualcosa.
Più tardi ci si accorge
che ci manca Qualcuno.
E lo attendiamo.
(d. P. Mazzolari)
… e già!
Pochi giorni a Natale…ma questo non è il post degli Auguri, non ancora… ho ancora qualcosa in sospeso di cui parlarvi…
oggi ho imbottigliato il liquore di mirto!
Ecco come ho fatto:
Per  macerare:
100 g di bacche di mirto
vino bianco q.b. (solo per il lavaggio)
800 g di alcool 90%
Per la bollitura:
750 g di zucchero
1 l di acqua
Bottiglie (2,5 l tot)
Le bacche, private delle foglie e dei rametti, non si lavano in acqua ma con un po’ di vino bianco e si mettono a macerare  in alcool per almeno due settimane o anche più, in un luogo asciutto e buio e in un contenitore a chiusura ermetica.
Trascorso il tempo di macero, in una pentola bollite l’acqua insieme allo zucchero e lasciate raffreddare.
Unite all’alcool con le bacche e dopo aver mescolato bene, potete imbottigliare filtrando il tutto con un imbutino ed un colino, in modo da togliere le bacche.
Prosit!